Ristrutturare casa e risparmiare: scopri i segreti delle agevolazioni fiscali

  • Autore: COLOMBINI MARIA CLAUDIA
  • 16 mar, 2017

Detrazioni fiscali anche per il 2017!

Non tutti sanno che anche per tutto il 2017 sono state prorogate le agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie finalizzate ad una maggiore efficienza energetica, antisismica e acustica degli edifici, introdotte dall'art.16 -bis del Dpr 917/86. Quando si affronta un progetto di riqualificazione è necessario conoscere tutte le opportunità di cui poter approfittare ed è fondamentale una progettazione che tenga conto dell'investimento previsto: solo un architetto serio con una preparazione poliedrica può indirizzarti verso la spesa più conveniente.

Quanto posso risparmiare?

Con la nuova legge di bilancio approvata dal Governo, sono state confermate, fino al 31 dicembre 2017, le detrazioni fiscali del 50% per le ristrutturazioni edilizie. Sono molti gli aspetti da considerare quando si affronta una ristrutturazione e perciò risulta decisivo il progetto e consulto di un professionista per la definizione precisa degli impianti, della scelta dei materiali e ancora degli elettrodomestici e mobili che ti faranno risparmiare.

SOS sisma: un bonus per le zone a rischio

Lo scorso 2016 e l'inizio del 2017 sono stati funestati da terremoti e calamità naturali che hanno messo in ginocchio alcune zone d'Italia, cancellando borghi storici e costruzioni di ogni tipo: il sisma del 24 agosto che ha colpito il centro Italia e la tragedia della slavina de Il Rigopiano lo scorso 18 gennaio sono solo gli esempi più palesi. L'imprevedibilità di certi cataclismi deve portare a una riflessione sulla possibilità di investire sulla prevenzione e sulla sicurezza degli edifici. Per questa ragione, nel 2017 sono previste delle detrazioni fiscali sulle ristrutturazioni, che arriveranno fino all'85% in caso di miglioramenti della classe di rischio. L’incentivo sarà valido per gli interventi realizzati dal primo gennaio 2017 fino al 31 dicembre 2021 e coprirà una spesa massima di 96mila euro.

Risparmiare sulle energie alternative

Se anche tu sei consapevole dell'importanza del rispetto dell'ambiente e di puntare sull'utilizzo di energie rinnovabili al posto di quelle tradizionali come petrolio ed affini, fino al 31 dicembre 2017 è previsto un bonus fiscale sull'Irpef del 65%. Non c'è davvero tempo da perdere, ma l'unico accorgimento da adottare è la ricerca di un progettista che ti sappia consigliare al meglio sui tuoi nuovi impianti con panelli solari e sulle migliori imprese accreditate per la messa in opera di questi impianti altamente tecnologici.

Bonus mobili ed elettrodomestici

Nel caso in cui il rinnovo del “parco elettrodomestici” coincide con i lavori di ristrutturazione, per il 2017 è previsto un bonus fiscale del 50%, per un importo massimo di 10mila euro. Si ricorda che il bonus è valido solo per i macchinari di Classe energetica A+. Per gli arredi, invece, si potrà usufruire dello “sconto fiscale” per l'acquisto di articoli per ogni angolo della casa: letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, materassi e apparecchi di illuminazione.

Una precisazione doverosa

Si ricorda che le agevolazioni fiscali riguardano i lavori di manutenzione ordinaria, straordinaria, risanamento conservativo e, in generale, ristrutturazione edilizia degli edifici residenziali. Il bonus è disponibile solo rispettando alcune norme ben precise (pagamento con bonifico, comunicazione all'ASL, fatture e ricevute comprovanti le spese sostenute), insieme al possesso della seguente documentazione: domanda di accatastamento; ricevute di pagamento dell’imposta comunale ed eventuale delibera assembleare di approvazione dell'esecuzione dei lavori.
Autore: COLOMBINI MARIA CLAUDIA 05 set, 2017
Con l'obiettivo di individuare quali sono le Università più rinomate, in contesto italiano, per quanto riguardo la formazione in Architettura, è d'uopo cominciare parlando della struttura considerata tra le più efficienti: il Politecnico di Milano. Fra le più prestigiose Accademie d’Architettura presenti sul territorio italiano, assieme alla Facoltà di Architettura di Venezia e alla Sapienza di Roma, il centro milanese forma da anni ormai tra i migliori architetti e progettisti del nostro paese. Alcuni di loro scelgono di varcare i confini italiani e cercare fortuna all’estero, mentre altri preferiscono portare avanti le storiche e rinomate tradizioni architettoniche italiane.
Fra chi ha scelto di rimanere saldamente entro i confini dello stivale spicca senza dubbio Stefano Boeri, architetto ed urbanista, laureatosi proprio presso il Politecnico di Milano nel 1980, che successivamente ha ottenuto un Master in Urbanistica presso la IUAV di Venezia nel 1989.
L’architetto ha realizzato svariati progetti nel corso della propria carriera;  ma quello che sicuramente ha portato più fragore ed interesse non solo da parte della nazione, ma anche da parte di paesi esteri, è il cosiddetto Bosco Verticale .
Autore: COLOMBINI MARIA CLAUDIA 07 ago, 2017

La casa è il nido nel quale cerchiamo di racchiudere la nostra vita. È l’espressione lampante di chi siamo, cosa facciamo e cosa vorremmo diventare. Spesso però, con il passare del tempo, l’intera abitazione può andare incontro ad un progressivo decadimento delle strutture, e tutto ciò porta alla necessità di ingenti lavori di ristrutturazione.

Una casa è ovviamente formata da più elementi messi insieme, ognuno dei quali ha un diverso rapporto e conseguenzialità all’usura del tempo. Solitamente le parti che necessitano di interventi più frequenti durante la nostra vita all’interno della casa sono le pareti, che andranno regolarmente rinfrescate con nuovo intonaco. Per quanto riguarda invece i pavimenti, una volta ogni dieci o quindici anni, potrebbero necessitare di una sostituzione parziale o totale. Particolare attenzione anche sul rifacimento di fondamenta e coperture: pericolose infiltrazioni potrebbero rendere la propria abitazione poco salubre o addirittura pericolosa.
Autore: COLOMBINI MARIA CLAUDIA 04 lug, 2017
Per un arredamento moderno e in linea con le tendenze del 2017 in fatto di interior design, bisogna prestare attenzione a 3 concetti chiave:

  • Il colore

  • La linea con cui sono disegnati mobili e complementi d’arredo

  • Lo stile realizzativo
Autore: COLOMBINI MARIA CLAUDIA 21 giu, 2017

Al momento di vendere o acquistare la propria casa, occorre prestare attenzione anche alle relative pratiche catastali da sbrigare, le quali possono rivelarsi ostiche per chi non ha sufficienti conoscenze in materia, e con conseguenze dirette sul buon andamento della compravendita.

Per questo scegliere un architetto professionista può essere una soluzione vantaggiosa per avere una consulenza in materia catastale precisa e professionale, volta a tutelare il cliente all’atto di comprare o vendere il proprio immobile, nonché per altre tipologie di problematiche che sorgono in merito a ristrutturazioni e lavori all’interno della propria abitazione.
Autore: COLOMBINI MARIA CLAUDIA 21 giu, 2017

La figura professionale dell’architetto è da sempre legata alla fase di arredamento di un immobile, e in particolar modo alla sua ristrutturazione o progettazione, sia di singoli ambienti che dell'intero edificio, in fase di costruzione.

Tuttavia le competenze degli architetti in materia edilizia possono costituire un valido aiuto per il cliente anche in sede di compravendita immobiliare, vagliando le ipotesi abitative con attenzione, e consigliandolo sulla scelta della soluzione abitativa più adatta alle proprie esigenze e ai propri gusti estetici.

Autore: COLOMBINI MARIA CLAUDIA 12 apr, 2017
In tema di costruzioni eco-sostenibili, negli ultimi anni si stanno diffondendo sempre più le “casette di legno”: una soluzione abitativa dai mille vantaggi e dalla riscoperta funzionalità, vittima comunque di pregiudizi e leggende metropolitane: sfatiamone alcune! 
Autore: COLOMBINI MARIA CLAUDIA 16 mar, 2017
Non tutti sanno che anche per tutto il 2017 sono state prorogate le agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie finalizzate ad una maggiore efficienza energetica, antisismica e acustica degli edifici, introdotte dall'art.16 -bis del Dpr 917/86. Quando si affronta un progetto di riqualificazione è necessario conoscere tutte le opportunità di cui poter approfittare ed è fondamentale una progettazione che tenga conto dell'investimento previsto: solo un architetto serio con una preparazione poliedrica può indirizzarti verso la spesa più conveniente.
Autore: COLOMBINI MARIA CLAUDIA 24 feb, 2017
La muffa e l'umidità all'interno degli ambienti domestici creano gravi problemi alla struttura dell'edificio e rappresentano un rischio per la salute. Ecco alcuni consigli degli esperti per prevenire la formazione di questi “ospiti indesiderati” e poter godere di ambienti salubri, privi di batteri e inestetismi.
Share by: